Zucchina’s party

 

 

Quando si ha la fortuna di avere un piccolo orticello e quando si è gran mangioni anche una zucchina può diventare diva per una sera. Tempo fa, più o meno in questo stesso periodo, sotto l’ombrellone si chiacchierava del più e del meno..”che si fa, perché non andare lì, si potrebbe andare di là…magari si fa una festa...” Allora ero più giovane, si parla infatti di almeno una decina di anni fa, forse di più,  e si presume che a quella tenera età io, come il resto dei green boys, pensassi solo a birra e cocktail party, invece con molta delicatezza lanciai un grido (di pancia evidentemente) e proposi al resto delle lucertole: “perché non organizziamo uno zucchina’s party?” Stranamente la marmaglia ciondolante rispose all’appello entusiasta e da allora capii che quando gli amici si scelgono c’è sempre un perché…

Arriva la data dell’atteso party alle cucurbitacee e un piccolo gruppetto di gente sale sulla montagnella dove abito destinazione: orto di casa mia.

Si raccoglie di tutto, persino le foglie, e in un momento tutti i fornelli di casa occupati, videocamera e farina dappertutto, risate e una cinquantina di persone a mangiar zucchine e derivati.

Di tempo dalla mitica festa ne è passato, ma il mio orto continua a produrre zucchine, zucche e fiori di zucca in quantità , pare infatti che la mia montagnella si presti bene a questa coltivazione, per cui al momento opportuno è giusto approfittare dei doni della natura e poi con le zucchine si possono fare veramente tantissime cose.

 

 

Oggi propongo di mantenersi leggeri con una bella minestra di zucchine patate e fiorilli (sciurilli, fior di zucca...come volete!); domani, se avete fatto i bravi, potete darvi alla frittura con dei bei fiori di zucca  imbottiti e in pastella.

 

Minestra di zucchine, patate e fiorilli

 

Ingredienti

500 gr di patate

500 gr di zucchine

750 gr di fiorilli

una cipolla

uno spicchietto d’aglio

olio extra vergine di oliva

un ciuffetto di basilico

sale

pepe

 

In una pentola fate soffriggere con l’olio la cipolla, finemente tritata, e lo spicchietto d’aglio. Quando la cipolla sarà ben cotta, versatevi le patate sbucciate e tagliate a dadini, il basilico e allungate con due mestoli d’acqua. Eliminate lo spicchio d’aglio e continuate a cuocere. Appena le patate saranno a metà cottura, aggiungete le zucchine tagliate a dadini grossolani, i fiorilli, il sale e il pepe e portare a cottura, allungando con tanta acqua da coprire appena le verdure. Servite con crostini leggermente abbrustoliti.

  

Fiori di zucca imbottiti e in pastella

 

Ingredienti

8 fiori di zucca appena sbocciati

6 filetti di acciuga sott’olio

100 gr. di mozzarella o scamorza (di bufala è meglio)

1 uovo

50 gr. di farina

½ bicchiere d’acqua

½ litro di olio extra vergine di oliva per friggere

pecorino stagionato grattugiato

sale

 

Pulite i fiori di zucca e lavateli delicatamente. Staccate i pistilli. Adagiateli su di un canovaccio e asciugateli senza romperli. In una ciotola sbattete insieme l’uovo, il pecorino, la farina e il sale. Formate una pastella non troppo densa aggiungendo l’acqua. Tagliate la mozzarella a dadini piccolissimi e dividete in piccoli pezzetti i filetti di acciuga. Inserite delicatamente qualche pezzetto di mozzarella e qualche pezzetto di filetto di acciuga in ogni fiore, cercando di spingerli il più in fondo possibile. Immergete i fiori di zucca nella pastella e fate in modo che ne siano completamente imbevuti. Riscaldate l’olio e friggeteli fino a renderli dorati da tutti e due i lati. Scolateli su carta assorbente e mangiateli caldi caldi quando sono ancora croccanti.

 

Adele Chiagano

12:05 - Jul. 12, 2007 - commenti {0} - Invia un commento


Questo multiblog non ha finalita' di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento. Lo scriviamo solo perche' siamo una massa di grafomani che non hanno niente di meglio da fare... ...giusto per chiarirlo a Riccardo Franco Levi e Romano Prodi!



Contenuti recenti
- obbligo....
- Fine delle trasmissioni
- Retrò*
- Aggiungi un posto a tavola… all' homo sui generis
- Terra di Lavoro 2005: Elogio dell'incapacità
- Faster Pussycat, Kill! Kill!
- …dei mozzichi dell’esistenza

Rubriche

Architettura e dintorni...
Pubblici spartiti
Visioni...
di vino e altre storie
Como tò spiego o Belgio...
Lettere
Freak
Mezza ora a 180°

Iscriviti al Vaffanculo Day

Collegamenti

I vini secondo Fabio Cimmino
Vino al Vino
esalazioni etiliche
Lavinium
il mio jazz
Luciano Pignataro
il Maiale ubriaco
Beppe Grillo
Interno4
diario enotecario
nu weed
cinema cinema
buio-in-sala
fumetti sotto vuoto
Viola melanzana
Enodelirio
Porthos
cinema vertigo
Associazione Italiana Sommelier Napoli


Home
Archivi
Amici
Album fotografico


«  May 2017  »
MonTueWedThuFriSatSun
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 

mail

viafreud33@libero.it


Statistiche


Add to Technorati Favorites

Blogarama - The Blog Directory